Raices Comunes – Visioni da Cuba

in Raices Comunes/Teatri Tra i Binari di

Empoli–Fi: Nell’ambito della rassegna Biblioteca a Scatti, a cura della Biblioteca Renato Fucini di Empoli, verranno presentati gli elaborati artistici del progetto Raices Comunes. Empoli – Via dei Neri 15.
Venerdì 31 Marzo e Mercoledì 5 Aprile 2017, Via Neri a Empoli sarà animata da testimonianze caraibiche con Raices Comunes. Visioni da Cuba. Rassegna di attività dove verranno presentati gli elaborati esito del reportage di viaggio a cura dell’ass. Tra i Binari sull’isola di Cuba.
Raices comunes è un progetto di viaggio a Cuba iniziato a ottobre 2016 e terminato 10 giorni prima della morte di Fidel Castro.
A Distanza di quattro mesi dal rientro vengono presentati dall’ass. Tra i Binari le prime restituzioni dei materiali raccolti pochi giorni prima che morisse lo storico comandante della rivoluzione. Un piccolo sguardo sull’ultima Cuba prima di questo storico evento.
Per L’occasione vengono presentati una Mostra fotografica, una Sonorizazione Live Elettronics e un Documentario.La mostra inserita nella programmazione de “La Biblioteca a Scacchi” e questi altri eventi hanno l’intento di raccontare e documentare l’esperienza avuta a Cuba: dai laboratori teatrali a cura di Teatri tra i Binari e condotti da Francesco Mugnari al backstage di riprese, registrazioni ed interviste operati da Filippo e Ficozzi e Nicolas Baggi. Primo evento di restituzione dell’esperienza di viaggio volta ad indagare la fruizione dell’arte, il teatro, la cultura e l’attualità cubana.

Raices Comunes nasce dall’idea di un gruppo di artisti operanti nella zona di Empoli, comune toscano in provincia di Firenze. Il progetto è promosso dall’associazione e compagnia teatrale “Tra i Binari aps” che ha come intenti comuni promuovere azioni artistiche e di inclusione sociale.
L’idea progettuale prese forma dall’incontro avvenuto nel Febbraio 2016 tra Tra i Binari aps e l’associazione Amicizia Italia-Cuba.
La proposta fatta all’Associazione prevedeva la possibilità di realizzare un progetto di incontro e interscambio culturale con alcune realtà teatrali e performative attive a Cuba, chiedendo così collaborazione per la ricerca di contatti sul territorio.
La rete dei nostri contatti è partita da questo primo incontro che ci ha permesso di conoscere Ulises Rodriguez Flebes, drammaturgo e direttore della Casa de la Memoria Escenica di Matanzas, Alina
Narciso, regista teatrale e organizzatrice del Festival Escritura de la/s Diferencia/s Bienal Internacional de Dramaturgia Femenina in Cuba e per finire Mariarita Mancaniello docente all’Università di Scienze della Formazione di Firenze.
Da questi primi nostri contatti abbiamo sviluppato un progetto che conta una forte struttura di base a cui si vanno ad aggiungere tutte le peculiarità a seconda dei luoghi e delle modalità di lavoro adottate.
Il progetto ha come primaria finalità l’esigenza di provare a conoscere realtà lontane da noi e le relative differenze e comunanze con quello che è il nostro sistema culturale.
L’idea parte proprio dalla volontà di incontrarsi con realtà diverse e di cercare in esse le “radici comuni”, come se si potesse immaginare un’unica fonte dalla quale nasce l’esigenza di fare arte e che si dirama poi a seconda di dove nasce.

Da questo progetto stanno nascendo 4 elaborati artistici.

Raices Comunes – Visioni da Cuba è una Mostra Fotografica collettiva a cura di Simone De Fazio, Simona Fossi e Martin Hidalgo, un Concerto esito dell’indagine sonora afffrontata da Nicolas Baggi e un Documentario di Filippo Ficozzi.

Si inizia Venerdi 31 Marzo, alle ore 18 nei locali della Biblioteca Renato Fucini di Empoli – Vie de Neri 15- dove sarà inaugurata la mostra Fotografica, in un allestimento appostitamente studiato all’interno delle sale studio e dei corridoi.

Simona Fossi, Simone De Fazio, Martin Hidalgo danno il loro contributo al progetto ‘Raices Comunes’ con una mostra fotografica, prima restituzione dell’esperienza di viaggio volta ad indagare la fruizione dell’arte, il teatro, la cultura e l’attualità cubana.
La mostra ha l’intento di raccontare e documentare l’esperienza avuta a Cuba:
dai laboratori teatrali a cura di Teatri tra i Binari e condotti da Francesco Mugnari al backstage di riprese, registrazioni ed interviste operati da Filippo e Ficozzi e Nicolas Baggi.
Oltre a questo, la mostra, vuole anche essere racconto per immagini degli incontri avuti a Cuba: persone, luoghi, storie, avventure. A tal proposito ognuno dei fotografi si è preso in carico di diventare narratore, oltre che occhio della propria personale esperienza, realizzando così tre progetti fotografici personali, qui esposti.
La Mostra rimarrà visitabile fino al 15 aprile 2017 durante gli orari di apertura della Biblioteca.

La serata prosegue al piano di sotto alle ore 19:30 per un brindisi di inaugurazione e il concerto a Cura di Nicolas Baggi, nella Sala Del Cenacolo degli Agostiniani, in un allestimento Site Specific per questo piccolo tesoro empolese.
Ingresso Libero.

La Sonorizazzione proposta da Nicolas Baggi, è il risultato delle registrazioni ambientali (Field Recording) che sono state realizzate durante il viaggio, cercando di utilizzare i vari materiali registrati come i colori per la realizzazione di una tela. Considerando che l’attuale etnia Cubana è una combinazione della cultura spagnola e africana, è stato interessante studiare e vedere quanto il misticismo, e sicuramente la musica afro, abbiano un ruolo fondamentale nella personalità di questo paese e della sua gente, ponendo gli elementi naturali e le loro divinità al centro del processo di composizione. Nella comprensione di una terra così lontana, le percussioni risultano uno strumento istintivo, basso e antico, a tal punto dà concedere una interessante chiave di lettura dal quale partire per analizzare tutto.

In questa occasione le iniziative legate al progetto Raices Comunes non si fermano qui.

Il 5 aprile 2017 l’appuntamento è fissato presso il Cinema La Perla di Empoli – Via Dei Neri 5 – alle ore 21:00. Sarà l’occasione per la presentazione del Documentario Cuentame Cuba di Filippo Ficozzi.
Ingresso con un contributo all’associazione Tra i Binari e al progetto Raices Comunes di 5 Euro (con tessera associativa dell’associazione 2017).

Programma:

Venendì 31 Marzo:
Ore 18:00 : Inaugurazione mostra Raices Comunes. Visioni da Cuba
Locali della Biblioteca

Simona Fossi, Simone De Fazio, Martin Hidalgo raccontano per immagini gli incontri avuti a Cuba: persone, luoghi, storie, avventure. A tal proposito ognuno dei fotografi si è preso in carico di diventare narratore, oltre che occhio della propria personale esperienza, realizzando così tre progetti fotografici personali, qui esposti.

La Mostra rimarrà visitabile fino al 15 aprile 2017 durante gli orari di apertura della Biblioteca.

Ore 19:30 : Su Jerga Sonorizzazione Live Elettronics Di Nicolas Baggi
Cenacolo degli Agostiniani.

Primo studio sulle sonorizzazioni ambientali effettuate durante il viaggio a Cuba.
La Cultura spagnola fusa a quella africana, il misticismo e la musica afro. Gli elementi naturali e le loro divinità. Le percussioni come strumento istintivo, basso e antico. Il tutto restituito in chiave elettroacustica fondendo le sonorita della acusmatica unite alle riprese d’ambiente a cura dell’utore.

Mercoledì 5 Aprile:
Ore 21:00 Proiezione di Cuentame Cuba:
Cinema La Perla Empoli.

Prima restituzione del Documentario esito del Reportage di Viaggio a Cuba di Raices Comunes.
Scritto Girato e Montato da Filippo Ficozzi
Fonico e Sound Design: Nicolas Baggi
Prodotto da Tra i Binari
“Come sta la cultura cubana? È nel suo migliore momento, lottando contro ostacoli e realtà della vita, perchè uno deve sempre combattere. Mi sembra che questa sia la migliore risposta, quella che abbiamo sempre dato davanti a tutte le limitazioni”

“Renè Fernandez”
regista e drammaturgo del teatro Papalote di Matanzas

Francesco Mugnari: Regista, attore, performer, artista visivo, Laureato al Dams di Bologna in Drammaturgia Teatrale. Nel 2012 è tra i fondatori della compagnia “Teatri Tra i Binari”. Da 10 anni studia, si forma e lavora nel mondo del Teatro sviluppando numerosi progetti anche con registi di fama internazionale. Negli ultimi anni si dedica a progetti di valorizzazione e restituzione dell’arte alla cittadinanza, lottando contro i sistemi di plastificazione dell’arte, visto che negli ultimi tempi si assiste sempre di più ad uno scollamento tra la vita reale e la produzione artistica.

Ultimi da

Go to Top