TEC – Tecniche di Emancipazione Contemporanea – Festival Diversi Inversi –

in DIversi INversi/Teatri Tra i Binari di

In occasione della Terza edizione del Festival di Poesia “Diversi Inversi”, Tra i Binari sono ospiti e partner del Festival, presentando questa nuova performance creata appositamente per il festival.
Venerdì 29 Settembre 2017 alle ore 19:00 presso il Museo Archeologico di Montelupo Fiorentino, Via S. Lucia 33, andrà in scena TEC – Tecniche di Emancipazione Contemporanea.
La performance nasce per una nuova rilettura dell’ “Urlo” di Allen Ginsberg. Allestita interamente per la cornice del Museo Archeologico di Montelupo Fiorentino sarà un percorso di suoni, immagini e parole ispirate a questo grande componimento che ha rivoluzionato la storia della poesia mondiale!
La TEC è il nome scientifico che viene utilizzato per identificare l’elettroshock. Questa terapia psichiatrica ancora oggi non è stata debellata, ci sono sempre casi di alcuni medici e pazienti che ricorrono a questa pratica. Non si tratterà di un indagine su questa pratica, ma ci si diletterà in un turbinio di pillole e psicofarmaci per la riscoperta della nostre odierne T-ecniche di E-mancipazione C-contemporanea. 

Sedersi sugli scalini di granito di una clinica, un rasoio in mano per radersi la testa da inutili orpelli, assemblare parole sconnesse per il ricordo di un carnevale volto al suicidio, richiedere una lobotomia immediata, ricevere il vuoto solido dell’insulina, Metrazolo elettricità idroterapia psicoterapia terapia occupazionale ping pong amnesia.
Milioni di pastiglie dispensate a tutti gli strati della popolazione, psicosi collettive per una terza guerra mondiale quasi al suo compimento.
Tutti calmi buoni e sommessi.
Un Urlo che ognuno di noi vorrebbe compiere e che già Allen Ginsberg ha sapientemente composto ben oltre 60 anni fa.

Performer: Marina Capezzone
Concept: Francesco Mugnari
Sound: Nicolas Baggi

Produzione: Tra i Binari

Francesco Mugnari: Regista, attore, performer, artista visivo, Laureato al Dams di Bologna in Drammaturgia Teatrale. Nel 2012 è tra i fondatori della compagnia “Teatri Tra i Binari”. Da 10 anni studia, si forma e lavora nel mondo del Teatro sviluppando numerosi progetti anche con registi di fama internazionale. Negli ultimi anni si dedica a progetti di valorizzazione e restituzione dell’arte alla cittadinanza, lottando contro i sistemi di plastificazione dell’arte, visto che negli ultimi tempi si assiste sempre di più ad uno scollamento tra la vita reale e la produzione artistica.

Ultimi da

Go to Top